Articoli

Il progetto

Scavare nella memoria, indagare con consapevolezza nel presente, ragionare sul futuro. Sono i tre assi portanti dell’attività dell’associazione daSud che si arricchisce di un nuovo importante segmento: la mediateca “Giuseppe Valarioti”, un progetto per la realizzazione, all’interno dello Spazio daSud a Roma, di un laboratorio permanente sui diritti e sulla responsabilità civile, che sia anche la prima mediateca dedicata alle forme di criminalità organizzata (‘ndrangheta, cosa nostra, camorra, sacra corona unita e quinta mafia laziale).

La mediateca è intitolata a Giuseppe Valarioti, intellettuale, militante politico ed esponente del movimento antimafia calabrese, ucciso a Rosarno dalla ‘ndrangheta nel 1980.


GLI OBIETTIVI

La Mediateca “Giuseppe Valarioti” è un luogo fisico che ha l’obiettivo di raccontare storie, personaggi, vicende di mafia e antimafia mettendole a disposizione di tutti.

Punta – in un percorso articolato in diversi step - per la prima volta a raccogliere in un unico spazio, accessibile e aperto a tutti, libri, pubblicazioni, documentari, video, film, documenti istituzionali e atti processuali relativi a tutte le mafie del nostro Paese. E successivamente ad avviare attività di produzione di materiali creativi originali per raccontare la mafia e l’antimafia nel nostro Paese e nella città di Roma.

Dal punto di vista qualitativo, l’obiettivo è rafforzare il tessuto sociale della città di Roma, a partire dai più giovani, attraverso forme di aggregazione culturale e linguaggi creativi volti alla partecipazione attiva e all’impegno contro le mafie.

Dal punto di vista quantitativo l’obiettivo è quello di coinvolgere nei workshop e nei laboratori oltre cento studenti nel primo semestre delle attività e circa un migliaio di giovani nelle attività aperte al pubblico.

 

LE ATTIVITA'


Un luogo aperto al pubblico dove sarà possibile consultare e prendere in prestito i materiali. Sarà cura dello staff creare delle mappe conoscitive e delle finestre sull’attualità per stimolare la discussione e il confronto, sviluppare sinergie e attivare scambi, mettere in relazione istituzioni, associazioni, scuole e università, case editrici, emittenti, professionisti e artisti.

L’associazione daSud promuoverà percorsi di informazione all’interno delle scuole romane, accompagnando gli studenti in un percorso di ricerca storica e produzione creativa sui temi della giustizia, dei diritti sociali e civili e dell’antimafia.


IL LABORATORIO DEI DIRITTI


Per dare completezza all’offerta formativa rivolta agli studenti, l’associazione daSud punta ad attivare, 
all’interno del progetto, un centro permanente di educazione alla cultura della responsabilità civile e di produzione e promozione di nuovi prodotti e linguaggi creativi, al servizio del racconto delle mafie e dell’antimafia.

Con il laboratorio dei diritti, aperto durante tutto l’anno scolastico, si intende offrire alle scuole della città e della provincia romana un punto di riferimento per l’educazione civica e l’impegno antimafia. In base a un calendario definito, singole classi potranno visitare il laboratorio dei diritti: lo staff dell’associazione guiderà i ragazzi (di tutte le età) e i docenti nel mondo dell’antimafia sociale e nella conoscenza delle criminalità organizzate, attraverso un percorso multimediale (letture, filmati, musica, teatro civile, lezioni frontali, mostre), dando risalto alle migliori esperienze della società civile e delle istituzioni nel campo della lotta alle mafie.

 

LE PARTNERSHIP


La Mediateca “Giuseppe Valarioti” – lungo il percorso tracciato in sei anni di lavoro dall’associazione daSud – intende avviare percorsi di collaborazione e partnership con centri culturali, archivi, associazioni antimafia, sindacati, rappresentanti istituzionali, giornalisti, università, scuole, fondazioni e con tutti coloro che sono interessati alla diffusione della cultura antimafia sul territorio romano e nazionale, alla creazione di un polo culturale per i diritti e di un centro di documentazione sulla criminalità organizzata.

All’interno della mediateca vi sarà anche la Biblioteca “Ilaria La Commare”,  realizzata in collaborazione con Associazione Cuntrastamu.

La mediateca è un progetto dell'associazione daSud con il contributo del Comune di Roma - Quinto Dipartimento Promozione dei diritti sociali.


I CONTRIBUTI

La Fabbrica di Nichi di Roma e le associazioni Terreni Fertili e Soul Food hanno donato un contributo economico per l'acquisto di testi per la mediateca.
Le case editrici Navarra, Round Robin, Caracò, Rizzoli, Il Mulino, Chiarelettere, Sellerio, Donzelli, Mondadori, Cento Autori, Laterza, Castelvecchi, che hanno donato dei libri alla mediateca.